MAPPATURA NEVI

La mappatura dei nei è la visita dermatologica con cui viene valutata la natura delle lesioni pigmentate e non del mantello cutaneo.


A cosa serve la mappatura dei nei?
La mappatura dei nei è oggi un supporto fondamentale per la diagnosi di un eventuale tumore della pelle e per la valutazione nel tempo di lesioni pigmentate o non pigmentate della cute.

Come si svolge la mappatura dei nei?
Per una corretta diagnosi clinica è necessario controllare la cute e le mucose visibili con il paziente completamente spogliato e con un’adeguata illuminazione. Esistono inoltre tecnologie non invasive e indolori in grado di migliorare la capacità diagnostica dello specialista, come la dermatoscopia in epiluminescenza. Questa tecnica prevede l’utilizzo di un piccolo strumento ottico manuale,il dermatoscopio, che ha una lente in grado di fornire ingrandimenti compresi tra 10 e 20 volte. È oggi dimostrato come la dermatoscopia incrementi la capacità di riconoscere una lesione sospetta, rispetto alla semplice visione a occhio nudo, dal 70% al 92%, permettendo diagnosi sempre più precoci.
La mappatura nei non è altro che la visione dell’intero mantello cutaneo con l’ausilio della dermatoscopia in epiluminescenza che permette di salvare, con opportuni sistemi computerizzati, le immagini delle lesioni.
Tali immagini possono essere consegnate allo stesso paziente in formato elettronico, per permettere il controllo e il confronto delle lesioni dubbie nel tempo e da parte di altri specialisti.


Quanto dura la mappatura dei nei?
La visita di mappatura dei nei dura circa 20-30 minuti.